La StarShip di Space X sul suolo lunare, in una rappresentazione artistica. SpaceX

Elon Musk e Matera

I due motivi che hanno ispirato il Festival

Il concorso cinematografico del Matiff , il cui motto è “tentare cose sublimi”, propone ai concorrenti di raccontare storie in cui emergano l’audacia e la creatività dell’umanità nell’affrontare sfide e avversità

La città di Matera è la storia della caduta e della rinascita, che diventa un paradigma universale della vita sulla Terra.  E’ il percorso , lungo il crinale del tempo,  che l’uomo ha compiuto per sopravvivere e  in condizioni difficili, essendo la città situata in una zona semiarida del Mediterraneo, il problema dell’acqua era primario. L’intricata rete di canali a cielo aperto oppure sotterranei che confluivano in vasche ad esse collegati e le cisterne, i palombari, le neviere, dimostrano un’opera ingegneristica strategica che le ha valso il riconoscimento di patrimonio mondiale dell’Unesco. Il Matiff ammicca a Marte per osmosi: Matera e Marte, la cui assonanza ci pare significativa, anche per la mancanza di quell’elemento associato alla vita organica: l’acqua.

  • Matera Cisterne sotterranee

Fonte Img: www.wateronline.info

LE IDEE DI ELON MUSK

 L’altra forte ispirazione del Festival è racchiusa nelle emozionanti imprese  e straordinarie idee dell’imprenditore Elon Musk.. La sua azienda aereospaziale Space X, che in accordo con la Nasa, allaccia un’ innovativa partnership per ridurre i costi dell’accesso allo spazio aspira alla colonizzazione di Marte.. Ma lo Space X è solo l’ultima delle idee emozionanti realizzate da questo business magnate dalla mente supersonica, che ha la capacità di lasciarci a bocca aperta. 

Dalla Tesla, l’auto elettrica che tutti conosciamo, alla creazione della Boring Company, azienda di costruzione di hyperloop, tunnel sotterranei per trasporto (di merci e di umani)ad alta velocità, tramite energia elettrica. Proprio lo studio di queste infrastrutture sotterranee . portano Musk a pensare come usare tunnel sul pianeta Marte, se non addirittura crearvi città sotterrane, per motivi di radioprotezione. Fino ad arrivare a progetti come Tesla Bot, un robot umanoide in grado di trasportare carichi da 68 kg. “Bot sarà buono e permetterà di eliminare compiti pericolosi, ripetitivi e noiosi” ha detto il mecenate magico.

Matiff 2021

L’abitudine terrestre di costruire città sotterrane e come Matera, piene di grotte e cunicoli, da rendere la città un antico labirinto, potrebbe ispirare Elon Musk ad escogitare città sotterranee su Marte, cui Matera potrebbe fungere da modello. E’ una follia? Forse.