VISION E MISSION

MatiFF, l’acronimo che sta per Matera Art International Film Festival, nasce nella prestigiosa cornice culturale della città dei Sassi, Patrimonio Mondiale dell’Unesco e Capitale Europea della Cultura 2019.

Un luogo dove l’arte e la cultura ci ispirano ogni giorno per realizzare opere grandiose e sublimi.

La nostra vision è orientata all’innovazione per consegnare alla collettività e alle generazioni future, un mondo nel quale le arti siano la più alta espressione della conoscenza e favoriscano contesti culturali di sviluppo e crescita sociale.

Il nostro desiderio è che il MatiFF diventi sempre più un progetto collettivo e condiviso per tentare insieme opere grandiose e sublimi.

IL NOSTRO IMPEGNO PER MATERA

Il nostro impegno è di portare Matera ad essere un polo culturale di riferimento che sappia attirare su di sé l’attenzione degli investitori culturali.

Siamo convinti che sia essenziale attrarre registi famosi ed emergenti e dare continuità al set cinematografico naturale che Matera rappresenta.

La nostra missione è di valorizzare insieme ai cittadini materani i Rioni nei Sassi e le periferie dimenticate della città, attraverso proposte e iniziative culturali durante tutto l’arco dell’anno.

COMIZI DI CINEMA

A tal fine, nella speciale Anteprima del MatiFF Zero, è stata realizzata una produzione audiovisiva dal titolo Comizi di Cinema, chiaramente ispirata alle inchieste Pasoliniane. Il documentario testimonia la relazione e la percezione dei cittadini di questi borghi con la macchina produttiva e culturale del cinema che molto frequentemente ha utilizzato la città dei Sassi come location.

BIENNALE DELLE ARTI

Il MatiFF è un Festival che celebra tutte le arti e ambisce a dare vita ad una Biennale con Esposizioni Internazionali, nella quale teatro, cinema e architettura diventino punti di riferimento nel panorama nazionale e mondiale. Un progetto che prenderà vita grazie alla preziosa partecipazione degli artisti materani.

MATERA CAPITALE MONDIALE DELL’ARCHITETTURA

Dopo l’esperienza nel 2019 di Matera Capitale Europea della Cultura, il nostro impegno è candidare la città dei Sassi a Capitale Mondiale dell’Architettura per valorizzare l’ingegnoso sistema di raccolta delle acque utilizzato fino ai primi decenni del Novecento dai materani.

Un’esperienza ingegneristica di rilievo che ha ispirato il MatiFF01 “Ulisse su Marte” e che desideriamo condividere e mettere a disposizione dell’umanità dopo la sorprendente scoperta della presenza dell’acqua, simbolo di vita, sul Pianeta Rosso.

IL PRIMO FILM SU MARTE

Siamo fatti per tentare opere grandiose e sublimi, per scoprire nuove terre e accrescere la nostra conoscenza al fine di dare un reale contributo all’umanità attraverso l’arte. Per questo desideriamo aprire una campagna di crowdfunding per sostenere la produzione del primo film girato su Marte.

Sembra sempre impossibile finché non viene realizzato. Nelson Mandela

SPECIALE ANTEPRIMA

MATIFF ZERO

L’Anteprima MatiFF Zero svoltasi dal 16 al 19 settembre 2020 si è rivelata un’edizione speciale che, oltre ad aver accolto ampi consensi, è stata una voce artistica fuori dal coro per celebrare grandi interpreti.

Il ricordo di Enrique Irazoqui Levi scelto da Pasolini per essere il Cristo più famoso del cinema evangelico. Il Premio alla Carriera “Luchino Visconti” a Giancarlo Giannini che ci ha fatto sognare nella serata finale.

Il Premio “Cartier Bresson” per la fotografia a Giovanni Gastel, un amico e un artista recentemente scomparso che ci ha lasciato un tributo artistico prezioso e indimenticabile.

All’eclettico artista Achille Lauro è stato consegnato il premio del MatiFF Giovani Produttori. E ancora, il Premio “Antonio Infantino” a Nahaze migliore artista emergente dell’anno”, già Disco d’Oro per “Carillon” e prima materana nella storia a raggiungere questo prestigioso traguardo in ambito musicale.

E come non ricordare l’ospite d’onore? La regista Federica di Giacomo che ha inaugurato la kermesse cinematografica con “Il lato grottesco della vita”. Un documentario che racconta con uno sguardo ironico, antropologico e attento Matera, quella del pre-boom turistico, quando il folklore era tutto nelle spiegazioni, quelle sì grottesche, delle guide improvvisate che conducevano ignari e sparuti turisti lungo i sentieri dei Sassi.

CON IL PATROCINIO DI

SEGUICI SU

MATIFFMatera International Film Festival – realizzerà nel 2021 un festival delle produzioni cinematografiche ed un concorso internazionale con differenti sezioni a tema: lungometraggi, cortometraggi, documentari, spot pubblicitari, art animation, trailer, market della sceneggiatura e dei diritti cinematografici.

In attesa della prima edizione ufficiale del Festival, dal 16 al 19 settembre 2020, si è stata realizzata un’anteprima, dal nutrito programma, con la quale, l‘Associazione si presenta alla città e a tutti gli interlocutori nazionali ed internazionali.

Obiettivo del MATIFF non è essere una mera, per quanto utile, vetrina di opere cinematografiche “esogene”, ma anche quello di produrre strumenti culturali e didattici che mettano in relazione virtuosa e inedita le persone con il mondo del cinema. Una formula interattiva che si configuri come soglia d’accesso ad un rapporto culturale e sociologico con la Settima Arte.

A tal fine, nelle quattro giornate dell’anteprima, tra le altre proposte, il MATIFF entrerà nelle periferie dimenticate di Matera.

In questi straordinari, quanto trascurati quartieri, sarà realizzata una produzione audiovisiva dal titolo COMIZI DI CINEMA, chiaramente ispirata alle inchieste Pasoliniane. Il documentario che ne scaturirà testimonierà la relazione e la percezione dei cittadini di questi borghi con la macchina produttiva e culturale del cinema che molto frequentemente ha utilizzato la città dei Sassi come location.